Note per un'alimentazione naturale ed equilibrata

Di seguito riportiamo consigli dei più autorevoli specialisti nel campo dell'alimentazione naturale per aiutare la disintossicazione dell'organismo. Non intende sostituire, e non può essere considerata una dieta personalizzata, e non tiene conto delle eventuali intolleranze personali. In genere un alimentazione di questo tipo agisce positivamente sullo stato di salute e vitalità; attuarla con costanza richiede semplicemente un impegno personale coerente.



 

Mattina

APPENA ALZATI, UNA TAZZA D'ACQUA CALDA CON UN CUCCHIAINO DI MIELE ED IL SUCCO DI MEZZO LIMONE SPREMUTO AL MOMENTO.


Colazione

Frutta fresca, o Latte di riso o soia, o cereali integrali biologici, o pane integrale (a lievitazione naturale), o fette biscottate integrali, miele, o marmellata (biologica senza zucchero), yougurt naturale biologico, crema budwing.

Se si opta per la frutta fresca, consumarla da sola, (anche abbondantemente) senza mischiarla con altri alimenti.
 

.

Meta mattina

Frutta, Spremuta di frutta o caffè d'orzo con zucchero di canna grezzo.

Pranzo

VERDURA CRUDA  FRESCA, GERMOGLI DI OGNI TIPO. Condire con Olio Extra Vergine di Oliva, Limone o Aveto di Mele. 
Scegliere quindi tra: 

  • Legumi:  Fagiolini, Soia, Ceci, Lenticchie, Piselli, Fagioli
  • Uova fresche 
  • Formaggio (meglio se Caprino e da evitare durante diete dimagranti)
  • Formaggio di Soia, Tofu, Bistecche di Soia

Niente Pane, Pasta, Cereali, Patate, Crakers, Grissini e Carboidrati

 

Metà Pomeriggio

Frutta Fresca
 

Cena

* Verdura cotta o cruda

* Pasta, Riso, Mais, Farro, Cous Cous, Miglio, Grano Saraceno, (MEGLIO SE INTEGRALI)
* Pane di Grano Duro, Tenero, o di Cereali Vari, Crackers di Segale, Fette Biscottate

 * Patate, Seitan,

* Olio di Oliva ExtraVergine.

 

Se si riscontra sensibilità ai Grani, si possono provare la Farina di Farro, di Grano Kamut, Magnochia, Tapioca, Quinoia, Soia.

 

Riassumendo:

Un'alimentazione  sana, nutriente e gustosa, dovrebbe includere prevalentemente cereali, legumi, verdure di stagione, olio di prima spremitura, frutta varia...

La ricerca nutrizionale moderna conferma che questo tipo di alimentazione è il più adatto alla nostra fisiologia ed è anche la miglior forma di prevenzione per evitare problemi e malattie più frequenti.

 

Ecco quindi alcuni suggerimenti per migliorare la nostra alimentazione:

Aumentare i carboidrati complessi (riso, mais, frumento, orzo, miglio, farro)

Ridurre il consumo di cereali eccessivamente raffinati (riso brillato, farina bianca, ecc.)

Eliminare o ridurre il consumo di carne e uova; preferire le proteine vegetali (fagioli, ceci, lenticchie, tofu)  

Non mescolare proteine animali diverse nello stesso pasto. (Il nostro stomaco è in grado di produrre enzimi digestivi differenti a seconda delle proteine che deve digerire, è quindi indispensabile non mischiare le proteine tra loro) 

Diminuire il sale.

Preferire  alimenti freschi e verdure di stagione, possibilmente non trattate.
Consumare frutta, anche abbondantemente, ma per evitare problemi di digestione è preferibile non assumerla  a fine pasto.

Inserire un po' di crudità e germogli di vario tipo.

Meglio eliminare totalmente o limitare:  alcolici, caffè, latte, burro, dolci, carne suine, carni rosse, zucchero raffinatoe l'uso frequente di grassi e oli cotti.

 

MASTICARE BENE A LUNGO E LENTAMENTE

E' estremamente importante riuscire a digerire tutto ciò che assumiamo onde evitare il passaggio di parti indigerite all'intestino, causa dei problemi più comuni, a tal scopo potrà essere utile seguire anche le seguenti ed ultime indicazioni...

Per ogni pasto associare al massimo due o tre degli alimenti indicati (mantenendo tassativamente la verdura a pranzo e a cena)

Non assumere nello stesso pasto cereali (Pane, Pasta, Riso, Pizza) e proteine animali (carne, pesce, uova)
 
ORIENTARSI IL PIU' POSSIBILE VERSO UNA ALIMENTAZIONE VEGETARIANA sostituendo anche gradualmente le proteine animali con quelle vegetali.

Bere almeno due litri di acqua al giorno (ph inferiore a 7,2 residuo fisso inf. A 50 mg.)

NON ASSUMERE NEANCHE IN PICCOLE DOSI, GLI ALIMENTI A CUI SI E' INTOLLERANTI.

Fare attività fisica tutti i giorni e possibilmente digiunare totalmente o almeno non assumere grani un giorno alla settimana.

 

 

 

Per info. o appuntamenti

tel. 3475848729 

intolleranzealimentari@hotmail.it

 

 



SettimoLink