intolleranza al glutine

La celiachia è un'intolleranza permanente alla gliadina, una sostanza contenuta nel glutine: un insieme di proteine a loro volta contenute nel frumento, nell'orzo, nella segale, nel farro. Per coloro che sono affetti dalla celiachia, sono tossici tutti gli alimenti derivati da questi cereali o contenenti glutine.

La malattia non ha una trasmissione genetica, ma è presente un certo grado di predisposizione nei parenti degli affetti.

 

 

UNA GIUSTA DIETA SENZA GLUTINE: I CIBI DA EVITARE

 

Pane, Cereali (Farro, Kamut, Grano, Segale, Orzo, Crackers, Pasta, Biscotti, Torte)

 

L' intolleranza al glutine genera gravi problemi alla mucosa intestinale quali l'atrofia dei villi intestinali. I danni provocati dal glutine all'intestino, possono provocare diarrea e dolore addominale  anche nella digestione di cibi che non lo contengono. Inoltre alcuni celiaci non tollerano il lattosio (zucchero contenuto nel latte e in tutti i prodotti caseari).

Circa una persona su 120 è affetta da celiachia, ma questo dato aumenta nei paesi che consumano un’elevata quantità di grano, come l’Italia e diminuisce dove si consuma mais, per esempio in America Latina

 

In un certo numero di soggetti, comunque, la malattia non dà segno di sé, se non con sintomi del tutto specifici, in questo caso la malattia viene definita celiachia asintomatica o latente

 

 

 

La celiachia non ha cure, ma la si può tenere sotto controllo efficacemente attraverso un cambiamento di dieta.

Una volta che il glutine è rimosso dalla dieta, le infiammazioni dell'intestino tenue cominceranno a cessare entro alcune settimane. All'inizio può essere necessario prendere integratori vitaminici e di minerali che prescriverà il medico o il dietologo per aiutare a correggere le deficienze alimentari. La guarigione e una significativa ricrescita dei villi avviene in parecchi mesi nei più giovani e in 2 o 3 anni negli individui più anziani. I vantaggi di una dieta libera da glutine sono notevoli specialmente nei bambini. Non solo i loro sintomi fisici migliorano, ma pure il comportamento e la crescita inizieranno a migliorare.

SettimoLink