Ritenzione Idrica

La ritenzione idrica è un disturbo piuttosto diffuso, che colpisce con diversa intensità milioni di persone, soprattutto donne (30% della popolazione italiana femminile). All'origine del problema possono esistere gravi patologie come disfunzioni cardiache o renali, infiammazioni severe e reazioni allergiche. Spesso però il principale responsabile della ritenzione idrica è un'alimentazione sbagliata, la cui semplice correzione può apportare notevoli benefici.

 

Le intolleranze alimentari sono una delle principali cause della ritenzione idrica

 

In medicina il termine ritenzione idrica viene utilizzato per indicare la tendenza a trattenere liquidi nell'organismo. Il ristagno di questi fluidi è generalmente superiore nelle zone predisposte all'accumulo di grasso (addome, cosce e glutei).

Il segno principale della ritenzione idrica è l'edema, una condizione in cui l'accumulo di liquidi nei tessuti ne causa un anomalo rigonfiamento. A causa dell'alterata circolazione venosa e linfatica insieme a questi liquidi ristagnano anche numerose tossine che alterano un metabolismo cellulare già compromesso dal ridotto apporto di ossigeno e nutrienti.

Proprio per la sua notevole diffusione la ritenzione idrica è un problema molto sentito ma spesso sopravvalutato. Molte donne infatti attribuiscono erroneamente alla ritenzione il proprio sovrappeso ignorando che, in assenza di patologie importanti, il contributo della ritenzione idrica sull'aumento di peso è tutto sommato marginale. E' invece vero il discorso contrario; è cioè il sovrappeso a rallentare la diuresi e favorire la ritenzione idrica.

 

Ritenzione Idrica: Rimedi

Uno dei disturbi più diffusi correlati alle Intolleranze Alimentari è sicuramente la ritenzione idrica, cioè la tendenza a trattenere liquidi da parte dell'organismo in seguito ad un'infiammazione. Questo oltre a problemi di estetica, può arrivare a causare gravi patologie come l'insufficenza renale.


Conoscere le proprie intolleranze, insieme a una vita sana e a un po di sport, può seriamente aiutarci a risolvere questo problema.

 

SettimoLink